Iva ridotta al 10% per manutenzioni e controlli impianti di riscaldamento

IVA10 ridotta 1La revisione periodica obbligatoria e il controllo delle emissioni rientrano tra i servizi ai quali si applica l’aliquota agevolata.

La revisione periodica obbligatoria degli impianti di riscaldamento e il controllo delle emissioni rientrano tra le prestazioni di servizi alle quali si applica l’aliquota Iva ridotta del 10%, e non quella ordinaria del 21%.E’ quanto ha chiarito la Risoluzione n. 15/E dell’Agenzia delle Entrate, diffusa ieri,che indica anche come l’agevolazione interessi la manutenzione ordinaria di impianti condominiali o ad uso esclusivo, per esempio caldaie, installati in fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata.

In particolare, tra gli interventi di manutenzione ordinaria che beneficiano dell’agevolazione, sono da comprendere quelli necessari a integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti. Su questo punto specifico, ricorda la Risoluzione, l’Amministrazione finanziaria ha già precisato, con la Circolare n. 71 del 7aprile 2000, che il beneficio è applicabile anche alle prestazioni di manutenzione obbligatoria, previste per gli impianti elevatori e per quelli di riscaldamento, consistentiin verifiche periodiche e nell’eventuale ripristinodella funzionalità.

L’agevolazione con l’Iva ridotta al 10% è diretta ai soggetti beneficiari dell’intervento di manutenzione, in pratica i consumatorifinali della prestazione, mentre non si applica aicontratti che, oltre allamanutenzione ordinaria, prevedono prestazioni ulteriori,ad esempio la copertura assicurativadella responsabilità civile verso terzi, per le quali non sia indicato un corrispettivodistinto.

La richiesta di rimborso dell’Iva addebitata ai rispettivi clienti in misura eccedente il 10% potrà essere recuperata dai prestatori dei servizi entro due anni dalla data del versamento, e solo a condizione che dimostrinodi averla a loro volta effettivamente restituita agli utenti, cioè ai consumatori finali.

fonte: www.periti.info

Comments are closed.